leggere o entrare in relazione terapia e albi illustrati stefania ciocca serena neri

Gli albi illustrati in riabilitazione, un corso (2022)

Post dell’8.3.21 con edit del 11.2.22

Si possono usare gli albi illustrati in riabilitazione?
Di questo, per mesi, ci siamo trovate a parlare io e la dott.ssa Serena Neri, che avevo intervistato proprio qui.

Ciascuna a suo modo, entrambe siamo molto interessate all’aspetto dell’albo illustrato come non solo come strumento.

Nella nostra concezione e nella nostra esperienza, gli albi illustrati sono ponti dove incontrarsi.

Per me su quel ponte l’individuo può incontrare se stesso, il suo passato, il suo presente.
Ma può anche incontrare le persone con cui si relaziona, in ambito ludico, scolastico, educativo.

Ho sempre pensato che l’albo illustrato fosse prezioso anche in ambito terapeutico ed ecco che Serena ha sviluppato una serie di post e di riflessioni proprio sulla relazione e sugli albi illustrati in riabilitazione.

Dice Serena Neri in proposito:

La lettura sta diventando sempre di più un esercizio strumentale: leggere veloce, bene, tanto…ma così facendo si perde la qualità della lettura e soprattutto la sua relazione.

la lettura di albi aiuta e cambia moltissimo la relazione terapeutica nel mio lavoro […]
è una lettura in relazione con l’altro.

Perché non unire i nostri sguardi, due volti della stessa medaglia, e organizzarli in un corso di formazione?

E’ così che nell’aprile del 2021 abbiamo lanciato il nostro primo corso sull’utilizzo degli albi illustrati in contesto terapeutico.
Ed ora siamo pronte per la seconda edizione.

Qualche cambiamento nel corso leggere o entrare in relazione?

Il più importante cambiamento è che lasceremo maggiore spazio agli aspetti pratici.

Mi preme sottolineare come di scaffali dedicati ai libri “a tema” o ai libri sulle emozioni ne siano piene le librerie.

Per dire: Il buco di Anna Llenas è un bellissimo albo…ma in contesto terapeutico è davvero il minimo sindacale.

Uno stesso albo può creare relazione e scoperta in contesti estremamente diversi e con persone molto differenti tra loro.

Insieme a Serena daremo spunti per imparare a utilizzare gli albi a seconda delle circostanze.
Cercheremo di spingere i partecipanti a esercitare lo sguardo.

Mi piace molto questa frase si Serena:

“Non troverete libri a tema, ma riflessioni sui temi, troverete albi illustrati che non delineano chiaramente emozioni o momenti di vita, ma albi e storie che possono essere declinati in modi diversi…
Ma avrete molti pensieri e capacità di riflessione su come proporre un albo”

Per lasciare maggiore spazio all’applicazione pratica, abbiamo dunque pensato di inviare un pdf ai partecipanti prima dell’inizio del corso.

Sarà un materiale introduttivo che affronterà tutto ciò che riguarda l’albo illustrato: che cos’è, che formato ha, quali tipologie di albi si trovano.

Andrà letto e studiato prima dell’inizio del corso per arrivare preparati.

albi illustrati e terapia stefania ciocca serena neri

Il corso Gli albi illustrati in riabilitazione  è dedicato ai professionisti sanitari della riabilitazione, ai terp, ai logopedisti, agli psicologi, ai tnpee.

E’ vero che il tema è ampio e trasversale.
L’albo illustrato, il libro, come generatore di relazione riguarda tutti i professionisti che hanno necessità di leggere le persone, ne parlavo anche qui ed è per questo che ho creato sul sito una sezione “Biblioterapia“.

A noi piacerebbe che a usufruire di questo corso non fossero solo i professionisti che lavorano con bambini e ragazzi, ma anche con adulti.

L’albo illustrato non è un libro solo adatto ai bambini.
Lo scrivevo anche qui.

albi illustrati e terapia stefania ciocca serena neri

Obiettivi e programma del corso Gli albi illustrati in riabilitazione

Il corso vuole sottolineare come la lettura di un albo illustrato possa essere un punto fondamentale per la relazione terapeutica e sia capace di sviluppare abilità cognitive, personali, relazionali.

E’ un corso pensato per aiutare ad orientarsi, dando esempi pratici e insegnando a scegliere bene gli albi illustrati.

Non basta leggere e chiedere se un libro sia piaciuto o meno.
Bisogna domandarsi, cercare, andare oltre.
Non bisogna fermarsi alle etichette indicanti le età di lettura: sono un riferimento ma bisogna esplorare per essere liberi dai limiti.

I limiti, nella lettura, si osservano, al massimo si scelgono ma sempre con consapevolezza.

Il corso Leggere o entrare in relazione? Gli albi illustrati in riabilitazione si svolgerà secondo questa scaletta:

  1. I libri come relazione
  2. Perché usare gli albi in riabilitazione
  3. Scelta all’interno della seduta riabilitativa
  4. Presentazione di esperienze dell’uso dell’albo illustrato

Ovviamente Serena e io non vediamo l’ora di poter fare questo corso in presenza, per osservare, sfogliare, scambiarci albi illustrati, ma…

Altre info pratiche

Il corso si svolgerà online, su Skype.

La data fissata è per sabato 5 marzo, una mattina intera dalle 9 alle 13.
Ci sarà tanto spazio per le domande e al termine del corso lasceremo una bibliografia che andrà ad unirsi al pdf lasciato prima dell’inizio.

Il costo di partecipazione al corso Gli albi illustrati in riabilitazione è di € 60,00 e partirà con un minimo di 10 iscritti sino ad un massimo di 30.

Per iscriversi basta inviare una mail a
dott.serena.neri@gmail.com o a

stefania.ciocca@gmail.com

Io non vedo l’ora di parlare di un argomento che mi sta così a cuore, insieme a una professionista dallo sguardo ampio e rivolgendomi ad altri professionisti che vogliono portare gli albi illustrati in riabilitazione.

albi illustrati e terapia stefania ciocca serena neri

Lascia un commento