Gruppi di lettura

Come più volte ripeto in questo blog, il libro è uno (s)punto di partenza, un oggetto vivo attorno al quale si crea un’occasione di incontro, di scambio e di crescita.

Cosa c’è di meglio, per incontrarsi e crescere insieme, di un gruppo di lettura?
Persone che amano i libri che sentono il bisogno di incontrarsi per parlare della propria ossessione. E queste occasioni sono in realtà pretesti per parlare di altri libri, della propria vita, per stringere amicizie e scoprire altre letture.

In questa sezione vi racconto delle mie esperienze in giro per gruppi di lettura, di quanto variegati siano questi mondi e di quanto un gruppo di lettura possa rappresentare un’avventura utile a tutti. Sì sì, proprio a tutti.

Infatti esistono gruppi di lettura per ogni gusto e di ogni caratteristica: gruppi fatti da professionisti del libro (librai, editori, bibliotecari) che si trovano per confrontarsi e imparare di più per la loro professione; gruppi di insegnanti che si confrontano sulle metodologie di lavoro; gruppi nati in biblioteca e altri nati in libreria; gruppi tematici, gruppi itineranti e gruppi che si sono creati sui posti di lavoro sino ad arrivare a quelle esperienze grandissime ed encomiabili come quella del torinese Circolo dei Lettori.

Il comune denominatore è uno solo: il libro come pre-testo.

Perché questo mondo è intrigante, ricco e merita un viaggio alla scoperta delle sue caratteristiche e delle sue curiosità.

Raccontandovi aneddoti, curiosità, esperienze personali e facendo anche qualche proposta legata a libri che ben si prestano alla discussione di gruppo, parlarvi di come funzione, secondo me, un gruppo di lettura.

Comments are closed.