libri e terapia stefania ciocca

Tra libri e terapia: che aiuto posso dare

Parlare di libri e terapia vuol dire entrare nell’ambito della biblioterapia.

Se frequenti questo sito sai che la biblioterapia riveste un ruolo particolare che procede di pari passo con la mia professione di libraia.

Il lavoro in libreria nutre il mio bagaglio di biblioterapia.

La biblioterapia nella sua accezione più terapeutica, come ho scritto in Che cos’è la biblioterapia?, deve essere portata avanti da un professionista della salute mentale.

Se vuoi un utile approfondimento, leggi questo articolo del Centro Medico Santagostino.

Io non possiedo un titolo di medico e per tanto non posso condurre incontri di Biblioterapia Clinica, ma posso aiutare chi è medico.

Se sei uno psicologo, uno psicoterapeuta, un professionista della salute mentale che accosta libri e terapia, hai bisogno di essere sempre aggiornato.

Sono molti i professionisti che includono l’utilizzo di libri nel processo terapeutico.

Naturalmente se l’utilizzo del libro è funzionale alla relazione del paziente (con sé, con gli altri, nella relazione terapeutica). Non è così per tutti.

Personalmente ho sempre tratto enorme beneficio dai libri, in generale nella vita ma in particolar modo durante il periodo della psicoterapia.
Mi ha sempre permesso di amplificare il lavoro fatto in quei 50 minuti di consulto.

I libri hanno lo straordinario potere di attivare il riconoscimento, di generare un contrasto in grado di modificare un pensiero e, soprattutto, di aiutare a trovare le parole.

Il lavoro con libri e terapia: ecco come posso aiutare

  • Scegliere i libri
    Per (de)formazione professionale sono portata a conoscere il panorama letterario più nuovo ma anche quello di “catalogo”.
    A lato, cerco di essere informata anche sulla saggistica di settore. Quindi se hai bisogno di nuovi titoli e di restare aggiornato, posso aiutarti al meglio delle mie possibilità.
  • Approfondire i temi
    Ovviamente non tutti i libri sono adatti. Ce ne sono alcuni che per contenuti, per trama, per sfaccettatura dei personaggi o anche soltanto per le parole e i concetti formulati si prestano ad avviare una discussione e una relazione tra persone.
    Parlare di libri e terapia vuol dire quindi avviare un dialogo: da una parte c’è il terapeuta che ha a che fare con delle persone che possono essere toccate da particolari temi.
    Dall’altro lato ci sono io che posso far incontrare queste esigenze con i libri più adatti.
  • Sguardi e intersezioni
    Non è solo l’esperienza data dal lavoro su campo con tanti libri che mi dà così tante possibilità. Sono sempre stata affascinata dal rapporto che si può instaurare tra la lettura dei libri e la lettura delle persone. Questo mi consente di avere uno sguardo fatto di curiosità, profondità e intuizione che mi aiuta a individuare possibilità di utilizzo ed esplorazione magari non immediati. Se queste possibilità incontrano le intuizioni del professionista giusto, quante relazioni si possono costruire!
  • Oltre
    Mi piace andare oltre. Sempre.
    E’ uno dei temi fondamentali, trattati anche nel corso Albi illustrati e riabilitazione che ho tenuto insieme alla Dott.ssa Serena Neri.
    Una consulenza insieme a me sarà sempre improntata ad andare “oltre”, a non fermarsi solo ai libri vicini ai temi, ma si andrà a scavare nelle tante possibilità della lettura. E a proposito…
  • Tra libri e terapia…e albi illustrati!
    Hai mai pensato che l’albo illustrato possa essere un ottimo strumento di lettura dell’essere umano? A mio avviso, pur essendo pensato per i bambini, l’albo illustrato può svelare un enorme potenziale nel processo terapeutico degli adulti
    E’ un linguaggio visuale e narrativo immediato, immersivo e che tocca in profondità.

La mia cifra stilistica è proprio questa: portare gli albi illustrati in biblioterapia con gli adulti.

Provare per credere!

Come possiamo parlare di libri e terapia?

Il modo migliore per avviare una collaborazione è la consulenza.

Puoi scrivermi e iniziare ad indicarmi le tue esigenze, ad esempio se desideri:
– Una bibliografia specifica per affrontare temi precisi
– Libri di narrativa con ambientazioni, personaggi, dinamiche utili alla tua relazione con i pazienti
– Un aggiornamento generico a partire dalla tua sensibilità e dai libri che hai letto e che utilizzi
– Confrontarti a proposito di alcuni libri
– Oppure se desideri avvicinarti al mondo degli albi illustrati in terapia.

Sono solo alcune delle possibilità che possiamo esplorare.

La consulenza ha una durata variabile a seconda delle esigenze, puoi prendere appunti oppure puoi ascoltare e interagire.
Una bibliografia completa te la manderò io al termine della nostra consulenza.

La consulenza è individuale, perché così si riesce a entrare meglio in sintonia andando a sviscerare per bene esigenze e possibilità.
Ma possiamo organizzarci anche per un corso di aggiornamento di gruppo.

Se sei curiosa o curioso, puoi fissare una mini-consulenza gratuita di 15 minuti.

Il calendario è in caricamento...
Powered by Booking Calendar

 

 

 

Lascia un commento