Tutti a spasso di Shirley Hughes

by:

Albi illustratiNew

Tutti a spasso di Shirley Hughes è l’ultimo albo illustrato che si guadagna un posticino nel nuovo catalogo Pulce Edizioni.

Un catalogo che è spuntato sugli scaffali delle librerie a primavera e che in pochissimi mesi ha raggiunto una ragguardevole grandezza.
E non parlo di grandezza fisica: Pulce Edizioni ha pubblicato albi illustrati poco conosciuti di autori molto famosi, ad esempio Emile Jadoul.

Se già in passato mi ero soffermata con piacere su titoli come Dall’altra parte, Passi da Gigante o Il potere delle parole, con Tutti a spasso di Shirley Hughes sono obbligata a trovare un minuto per scriverne.

Intanto andate a guardarvi il nutrito catalogo di Pulce Edizioni qui.

Tutti a spasso di Shirley Hughes mostra delle istantanee di infanzia che non hanno tempo.

Che voi abbiate 60 anni, che ne abbiate 35, che leggiate questo libro a dei bambini di 5 anni, grazie a Tutti a spasso di Shirley Hughes vi ritroverete tutti sullo stesso piano.

L’albo illustrato si suddivide in quattro capitoli, uno per ogni stagione.

Per ogni stagione ci sono tante poesie, che rimandando a momenti dell’anno che tutti, tutti, abbiamo vissuto.

Perché Shirley Hughes è così che pensa alla poesia:

La poesia non deve per forza avere delle rime, ma quando succede è divertente […]
Questa raccolta di poesie offre un assaggio di ciò che potrebbero trovare andando a spasso fuori; piccole cose come foglie e pozzanghere, o grandi cose come il cielo o una spiaggia o una collina ventosa

A primavera tutti abbiamo giocato con il fango, abbiamo corso sui prati.
Tutti, sul finire della primavera, siamo stati straniti e contrariati di andare a dormire quando il cielo fuori era ancora chiaro.

In estate tutti abbiamo sperimentato i giochi di sabbia, il freddo salato sulla pelle e i nascondigli di erba in mezzo ai giardini.

In autunno è inevitabile pensare a noi bambini con gli stivali da pioggia o dietro ai vetri bagnati, davanti alla bancarella di una fiera di paese o mentre andiamo a scuola nella nebbia.

E infine l’inverno: chi non ha ricordi orribili di quando ci si ammala, da bambini, in inverno?Una malattia che sembra non passare più!
E poi il freddo che punge, il cielo chiaro su paratia ancora più chiari di brina.
Ci sarebbe poi il Natale, con tutto il suo corredo di ricordi e di tradizioni.

Aprire Tutti a spasso di Shirley Hughes provoca, nell’ordine, quanto segue:

Meraviglia per le illustrazioni, dallo stile molto classico che rimanda ai lavori di Helen Oxenbury, Jill Barklem e un pochino anche Beatrix Potter.

Curiosità: dopo che ci si è lasciati meravigliare dalle illustrazioni, si passa a leggere queste piccole poesie

Colpo al cuore: perché quei momenti bambini che Shirley Hughes ha congelato in poche parole e splendide immagini, sono universali.

Se dovessi spiegare l’infanzia con un libro, utilizzerei proprio Tutti a spasso di Shirley Hughes.

Non ho potuto fare a meno di comprarlo e di aggiungerlo alla mia collezione di albi illustrati per un motivo molto particolare.

Voglio mostrare Tutti a spasso di Shirley Hughes a quante più persone possibile, di età diverse.

Voglio vedere il sorriso malinconico che gli si stenderà sul viso quando ritroveranno un momento di sé di tanti anni prima.

Come tutti gli albi e i libri che vi propongo, anche questo si presta a molteplici utilizzi.
Io ve ne indico due.

Tutti a spasso di Shirley Hughes da leggere con i bambini

Una lettura che può essere autonoma (le immagini sono bellissime), insieme ai genitori o fatta dagli insegnanti.

Il gioco che si può fare è quello di leggere le poesie per ogni stagioni e poi di correre a fare quelle esperienze: uscire a contare “gli alberi di candele” o cercare le nuvole a primavera.

Ricordarsi dell’arcobaleno o correre a sguazzare nel fango.

Sono momenti che accadranno comunque, allora ha senso che l’adulto che accompagna il bambino si appunti quei momenti e li renda speciali, anche solo prestando la giusta attenzione.

Tutti a spasso di Shirley Hughes da leggere da adulti

Recentemente mi è stato detto che l’unica storia che possediamo davvero è la nostra.
E dobbiamo prendere i contatti con questa storia, senza dimenticare, senza seppellire i ricordi o le emozioni spiacevoli.

Un libro come Tutti a spasso è utile per ricordare se stessi bambini.
Per tornare indietro a chi siamo stati, a come abbiamo vissuto.

Il potere vero di Tutti a spasso di Shirley Hughes su un adulto è di concedergli di riprendere contatto con la propria infanzia.

E quindi con la propria storia.

 

 

Tutti a spasso,
Shirley Hughes,
traduzione di Elisa Mazzoli
Edizioni Pulce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *