Natale 2019: 5 regali per chi ama i libri

by:

NewSpunti di letturaVita da Libraia

Torna anche questo Natale 2019 il post dedicato a che cosa regalare a chi è maniaco dei libri!

Il libro (e il buono da spendere in libreria!) rimane sempre un regalo amato e apprezzato, ma se si vuole variare, ecco qui qualche proposta personale per questo Natale 2019 per chi ama in maniera maniacale i libri e le storie.

I maniaci, e io mi annovero nella lista, non si accontentano solo dei libri.
Spesso sono attratti da tutto ciò che compone e che gira intorno a un libro.

Le storie e il racconto, le parole, la forma fisica e materica di cui è composto il libro, le illustrazioni.

Per chi se lo fosse perso, o avesse bisogno di una rinfrescata, ecco qui il post con le cinque proposte libresche dello scorso anno.

Sono sempre proposte attuali e, per un appassionato, sono sicura saranno ben accette anche per questo Natale 2019.

Cinque regali per chi ama i libri da regalare a Natale 2019.

Fonte: la pagina Instagram di L’Atlante dei Bottoni https://www.instagram.com/latlantedeibottoni

1. Un gioiello di L’Atlante dei Bottoni

Come dice la sezione “Chi siamo” del loro sito, L’Atlante dei Bottoni è

un progetto artigianal-culturale che mira a ridare vita a dizionari e testi scolastici destinati al macero

I dizionari dell’800 e del ‘900 tornano in vita grazie alle loro definizioni che vengono assemblate manualmente per realizzare ciondoli, orecchini, bracciali.

Uno stile un po’ vintage, un po’ boho-chic, personalmente li trovo bellissimi.
E se dovessi pensare a che parola scegliere…avrei davvero l’imbarazzo della scelta.

Voi che parola scegliereste?

Ecco qui il loro sito: https://latlantedeibottoni.com

Per chi è di Milano, L’Atlante dei Bottoni sarà alla tanto attesa (per me lo è!) Fiera dell’Artigianato edizione Natale 2019!

Natale 2019

Fonte: la pagina Instagram di Hoppipolla Box https://www.instagram.com/hoppipolla.box

2. Le esperienze creative di Hoppipolla Box

Hoppipolla rientra nei tipici regali “esperienziali”
Quelli cioè il cui valore risiede non solo nel regalo fisico in sé, ma anche nell’idea di base e in ciò che trasmette come valori.

Hoppipolla Box è una scatola a sorpresa che arriva direttamente a casa.
Bisogna sottoscrivere (o regalare) un abbonamento che ha durata variabile da un mese a un anno.

Così facendo, ogni mese si riceve a casa una scatola di “cultura indipendente”: perché all’interno della box si potranno trovare illustrazioni, libri, graphic novel, prodotti di creatività e di intelletto che sono legati da fili multiformi al mondo della cultura.

Fatevi un giro qui per vedere le box passate e farvi così un’idea: https://hoppipolla.it/scatole-precedenti/

Da pochi mesi Hoppipolla è diventata anche casa editrice.
Naturalmente, data l’importanza tributata alle illustrazioni, è una casa editrice di graphic novel e di linguaggi emergenti.

In una parola: bellissima.

Qui il sito di Hoppipolla Box: https://hoppipolla.it

Fonte: il sito Langue&Parole

3. Un corso online da Langue&Parole

Questo, tra le varie proposte per Natale 2019, è forse quella più specifica per chi ama le parole.

Langua&Parole è un gruppo di professionisti caratterizzato da molteplici interessi e professionalità, accomunati da una sola cosa: il testo scritto.

Sono redattori, sono traduttori, sono formatori, realizzano da zero progetti editoriali.
E un sacco di altre cose che potete andare a vedere qui sul loro sito.

Last but not least, sono gli ideatori di Artigiani delle Parole, il loro evento clou per incontrare professionisti della parola.

I corsi di Langue&Parole sono tutti online, fruibili in diretta o in differita grazie all’accesso ad un’area privata dove i materiali didattici rimangono a disposizione.
Le aree di formazioni sono tre: traduzione, grafica e scrittura.

Per cui, se amate le parole, sia che siate professionisti o che vogliate diventarlo, la loro formazione online è ottima.

Ecco il sito di Langue&Parole: http://langueparole.com

Fonte: sito di Villa Erre

4. Un soggiorno a Villa Erre

Questo è un regalo dal budget un pochino più consistente, ma credo ne valga ampiamente la pena.

Villa Erre è un B&B del torinese interamente ispirato alla letteratura.

Si trova nelle campagne a 20 km da Torino, immersa nella tranquillità. E’ una meravigliosa villa dell’800 che è stata riconvertita a luogo di accoglienza ispirato al mondo della letteratura.

Romanzi, pagine di libri, citazioni le fanno non solo da sfondo, ma sono parte integrante del luogo che, oltre ad alloggio per chi vuole immergersi in un weekend di tranquillità, è anche residenza per scrittori e circolo culturale del mondo letterario.

Qui il sito per saperne di più… e per prenotare il proprio soggiorno!

Homepage

5. Illustratori, illustrati, illustrazioni…

Questo blog nasce principalmente dall’amore per gli albi illustrati.
E’ quindi naturale per me proporre qualcosa che abbia a che fare con il mondo dell’illustrazione, a mio avviso la vera forma d’arte del XXI secolo.

E’ arte, è trasversale, mescola linguaggi pittorici e artistici diversi e…non si ferma al mondo del libro.

Quindi via libera a albi illustrati, ma anche a stampe originali, a illustrazioni autografate o…a tessuti che possono diventare borse, vestiti, sciarpe.

Si, ok, lo avevano già fatto i futuristi con i loro foulard, ma volete mettere che meraviglia avere una gonna illustrata da Ninamasina (sì, la adoro, l’ho già detto).

Come si fa ad avere tessuti con pattern originali di illustratori?

Esistono siti, uno dei migliori è The Colour Soup, dove si possono acquistare i tessuti dei vari pattern.

Ecco il sito: https://thecolorsoup.com

Fonte: http://www.felicityfrench.co.uk/christmas.html

I libri possono essere un ottimo regalo per Natale 2019, ma ricordiamoci sempre che i libri aprono a nuove esperienze.

Sono porte che fanno nascere passioni e interessi.
O che possono diventare manie fini a se stesse!

Come ogni anno però ci tengo a ricordare, come ho fatto all’inizio, che il regalo più gradito da ogni amante dei libri, rimane il buono da spendere nella libreria del cuore.
Un regalo per tutti: per chi lo riceve, ma anche per la libreria dove lo si spende.

Natale più che mai è l’occasione per aiutare le piccole librerie indipendenti, perché sono il luogo dove i maniaci trovano ristoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *