Recensione di Sofia e il mare di Nomos Edizioni

by:

Albi illustratiNewScuola

Sofia e il mare di Nomos Edizioni è un albo illustrato che rappresenta perfettamente la direzione presa dalla casa editrice quando si è aperta alla letteratura per bambini.

Nomos Edizioni nasce come casa editrice di libri illustrati d’arte.
Con l’albo illustrato Sofia e il mare sintetizza in pieno questa sua vocazione.

Leggi un articolo dedicato a Nomos Edizioni qui.

Sofia e il mare è un albo illustrato da Tom Percival e racconta una storia tenera e semplice.

Sofia e il mare

Sofia è una bambina che come tante ha un piccolo amico di peluche, in questo caso il suo orsetto.

Un giorno Sofia e il suo papà vanno al mare: la giornata passa in fretta tra schizzi e giochi e quando un temporale si abbatte sulla spiaggia corrono subito ai ripari.
Ma nella foga l’orsetto si perde e rimane sulla spiaggia.

Il mare sa che per l’orsetto e Sofia ritrovarsi sarà difficile e fa in modo di dare il suo aiuto.
Il mare ha i suoi tempi, che non sono quelli degli uomini.

Sofia e l’orsetto si riabbracceranno, ma lo faranno molti anni dopo.

Sofia e il mare

Una storia semplice, tenera, commovente che a tratti ricorda Lo straordinario viaggio di Edward Tulane di Kate Di Camillo.

In che cosa però Sofia e il mare si caratterizza in modo così speciale?

Sofia e il mare unisce una bella storia ad un utilizzo dell’illustrazione molto particolare…che trae materia dalle opere d’arte del Rijksmuseum.

Tom Percival infatti ha realizzato una commistione di illustrazione e di opere d’arte.

Bisogna fare un salto fino al Rijksmuseum di Amsterdam che ha messo a disposizione online 125.000 opere d’arte consultabili gratuitamente.

Venuto a conoscenza di questa possibilità, l’autore ha ripreso alcune opere e le ha “incastonate” nella vicenda di Sofia e del suo orsetto.

Tom Percival, mescolando la sua illustrazione originale alle opere dei Maestri olandesi, ha creato un’ambientazione nuova e una storia che si ispira all’arte.

Sofia e il mare

In fondo all’albo illustrato Sofia e il mare troverete una pagina allegata che mostra come, per una singola tavola, siano state in realtà usati frammenti e ispirazioni di diverse opere d’arte, tra le quali quadri di Van Gogh o di Van der Valk.

Naviga tra le opere del Rijksmuseum qui.

E quindi l’albo illustrato è per bambini o per adulti?

Io lo dico sempre: un buon albo illustrato è bello per i bambini ed è meglio per gli adulti.

Sofia e il mare racconta una storia bellissima e fruibile già dai lettori più piccoli che possono perdersi tra le pagine, riconoscere l’amore per un amico di peluche, provare paura davanti alla tempesta, tristezza di fronte alla separazione e gioia per il lieto fine.

Un lettore appena più grande può esercitarsi con la prima lettura, perché l’albo illustrato è scritto in stampato maiuscolo.

Un giovane lettore può allenare la memoria iconografica imparando a nutrirsi di belle immagini e di prime opere d’arte.

E il lettore adulto?

Può godere la lettura di una bella storia, giocare alla ricerca dei riferimenti artistici e approfondire la conoscenza di opere d’arte meno conosciute.

E grazie a Sofia e il mare un lettore può avere l’ennesima importante conferma:

tanta della realtà  che ci circonda può essere d’ispirazione alla nostra creatività.

Albi illustrati come questo sono una testimonianza in più di queste infinite possibilità.

Un’idea di utilizzo di Sofia e il mare in classe?

Si può leggere ad alta voce e si può disegnare, ma soprattutto…

Si può reinventare!

Immaginate quante avventure può aver vissuto l’orsetto in tutti quegli anni.
E quante altre opere d’arte può aver “incontrato”?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *